Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Al via la campagna di Legambiente "Puliamo il mondo"

REGGIO. Al via la campagna di Legambiente "Puliamo il mondo"

Ci sarà come sempre anche Reggio Calabria all'appuntamento con Puliamo il Mondo, la più grande e nota iniziativa internazionale di volontariato ambientale in programma dal 25 al 27 settembre che coinvolge ogni anno oltre 35 milioni di persone in circa 120 Paesi

Dal 1993 Legambiente ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia, di Clean up the world - con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente, della Tutela del territorio e del Mare, del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, di UPI e di ANCI - e così Puliamo il Mondo è arrivata alla sua XXIII edizione, registrando un numero sempre crescente di adesioni. Lo scorso anno le operazioni di pulizia in tutt'Italia hanno coinvolto circa 600 mila volontari in 1.700 comuni, per un totale di 4.000 aree ripulite dai rifiuti abbandonati.

Puliamo il Mondo è un'iniziativa di cura e di pulizia, un'azione concreta, per chiedere alle amministrazioni locali città più pulite e vivibili. Un piccolo gesto di grande valore educativo che contribuisce a sviluppare senso civico. Ma soprattutto "liberare dall'indifferenza" le periferie e i centri storici delle nostre città e riappropriarsi del proprio territorio non rassegnandosi al degrado, all'incuria e alle carenze delle amministrazioni comunali, perché viviamo in città straordinarie, ricche di bellezza, storia, tradizioni, e liberarle dai rifiuti è un piccolo gesto che, se fatto da molti, può avere un grande peso e farci anche apprezzare con maggiore consapevolezza il tesoro di cui siamo custodi.

La voglia di protagonismo da parte dei cittadini deve crescere, così com'è aumentata l'attenzione ai temi ambientali e la consapevolezza di quanto incidano gli stili di vita sul fronte della sostenibilità e della tutela del nostro pianeta, anche dai cambiamenti climatici.

Perciò è importante che Puliamo il Mondo accenda i riflettori sulla questione della gestione sostenibile dei rifiuti e sul contributo che i cittadini possono dare in questa direzione.

Per renderci conto della vastità, anche solo in termini quantitativi, di quello di cui parliamo quando diciamo rifiuti, basta considerare gli ultimi dati dell'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale sulla produzione nazionale di rifiuti solidi urbani: 29,6 milioni di tonnellate prodotte nel 2013. Un numero in costante diminuzione rispetto ai risultati degli anni precedenti (32,1 milioni di tonnellate nel 2009; 32,5 nel 2010; 31,4 nel 2011 e 30 nel 2012) ma ancora molto alto, e che fotografa soltanto ciò che è stato correttamente gettato nella spazzatura, indifferenziata o differenziata, senza tenere conto di tutto quello che, a monte del lavoro delle municipalizzate e dei consorzi, viene disperso nell'ambiente.

Sono tante le iniziative previste nella nostra città , come in tutta la Penisola.

Sabato 26 settembre l'appuntamento è ad Arghillà, periferia cittadina da tempo scelta da Legambiente in quanto prototipo di tanti territori della futura città metropolitana oggi caratterizzati dal degrado e dalla conflittualità sociale, ma su cui è necessario scommettere a partire da una rilettura nuova capace di individuarne potenzialità e positività da mettere al centro di un progetto di radicale cambiamento che comincia dai più piccoli. Alle 9.30 presso l'Istituto Comprensivo "Radice-Alighieri" i numerosissimi alunni dell'Istituto puliranno e abbelliranno i cortili della loro scuola e impareranno giocando tutti i segreti della raccolta differenziata. Parteciperanno all'iniziativa le realtà associative del quartiere, l'AVR.

A Reggio gli studenti dell'Istituto Professionale per l'Agricoltura "Fermi-Boccioni" alle 10.00 accoglieranno la comunità di rifugiati bengalesi del Progetto Sprar "Approdi Mediterranei" coordinato dall'ARCI che hanno offerto entusiasticamente il loro aiuto per pulire e risistemare il giardino della scuola.

L'Afor-Calabria Verde ha donato alcune piante che verranno messe a dimora dagli studenti dei due Istituti.

Domenica 27 settembre alle 9.30,la campagna di volontariato si sposta a Bocale, periferia virtuosa della città – in cui la raccolta differenziata è stata avviata da tempo con ottimi risultati – dove si svolgerà all'insegna dello slogan: "Cammina veloce per pulire il mondo", la 1ª Bocale Fitwalking una camminata non competitiva aperta a tutti, organizzata dalla Pro Loco di Bocale con ASD Calabria Fitwalking e Legambiente.

Le iscrizioni si potranno effettuare fino a dieci minuti prima della partenza presso la Piazza della Chiesa. Il contributo di iscrizione è libero e parte dell'incasso sarà devoluto all'ADMO (Associazione Donatori di Midollo Osseo). A fine passeggiata grande festa con rinfresco e sorteggio di tre premi a sorpresa tra tutti gli iscritti.