Direttore: Aldo Varano    

L'Ass. "Basta vittima sulla SS 106" aderisce al sit-in "Ridatemi il mio treno"

L'Ass. "Basta vittima sulla SS 106" aderisce al sit-in "Ridatemi il mio treno"
  

L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” da tempo evidenzia e denuncia il crescente spopolamento in atto nella regione Calabria. Si tratta di donne e uomini (soprattutto giovani), che decidono di abbandonare il proprio paese o la propria città per andare a vivere altrove per non ritornare mai più decidendo di restare a vivere in luoghi che hanno alti standard di vita: una migliore sanità, una migliore viabilità, maggiori opportunità e, più in generale, una migliore complessiva rete di servizi. Lo spopolamento e l’impoverimento drammatico dipinto nel rapporto Svimez del luglio 2015 vede la regione Calabria ultima in Europa: non c’è lavoro (abbiamo la disoccupazione più alta in Italia), cresce l’emigrazione, diminuiscono le presenze turistiche. Tutto ciò ha una causa ben precisa: l’assenza di infrastrutture che oggi sono sempre più condizione imprescindibile per ogni sviluppo. In Calabria abbiamo solo un’autostrada (peraltro interrotta ed in molti tratti fatisciente…), una rete stradale costituita da Statali fatiscenti ed indecorose che versano in condizioni comatose ed una rete ferroviaria che seppure è sufficientemente buona sulla costa tirrenica sulla jonica è praticamente in dismissione. 

L’Associazione anche attraverso questa adesione intende invitare tutti i cittadini alla partecipazione ed alla condivisione dell’iniziativa perché convinti, lo ribadiamo, che il periodo difficilissimo in cui viviamo impone la piena consapevolezza da parte della comunità calabrese rispetto ad una evidente ovvietà: solo e soltanto noi, insieme, possiamo risolvere i nostri problemi.

  

L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” pertanto aderisce al Sit In “Ridatemi il mio treno” non solo perché condivide le ragioni della protesta ma anche perché condivide e fa proprie le ragioni delle proposte che questo straordinario movimento avanza e cerca di illustrare ai cittadini che hanno l’opportunità di partecipare e di portare alla causa il proprio personale contributo.Ai cittadini calabresi, agli aderenti alla nostra Associazione, agli iscritti al gruppo “Basta Vittime Sulla S.S.106” diciamo convinti che quanti non hanno il coraggio di ribellarsi civilmente non hanno il diritto di lamentarsi. Per questa ragione domani invitiamo tutti all’adesione nelle stazioni FS toccate dalla protesta e confermiamo che alle ore 17:30 nella stazione di Rossano sarà presente il nostro presidente Ing. Fabio Pugliese.