Direttore: Aldo Varano    

Confindustria: Unindustria Calabria sostiene Boccia per la presidenza

Confindustria: Unindustria Calabria sostiene Boccia per la presidenza
Si terra' il prossimo 7 marzo a Napoli l'audizione di Unindustria Calabria con i Saggi chiamati a raccogliere le indicazioni dei vertici associativi, per individuare i candidati alla presidenza di Confindustria da sottoporre alla valutazione ed alla votazione del Consiglio Generale di Confindustria, per arrivare nell'assemblea di maggio con il nominativo del presidente designato che verra' votato dall'assemblea. Il presidente Natale Mazzuca, alla guida di Unindustria Calabria dal 15 dicembre 2014, si fara' portavoce delle indicazioni degli industriali calabresi. "Tutti e quattro i candidati alla presidenza - dichiara Natale Mazzuca - sono imprenditori autorevoli, persone concrete, godono di indiscusso prestigio e vantano importanti esperienze nel mondo della rappresentanza. Cio' premesso, la Calabria sostiene la candidatura di Vincenzo Boccia perche' il suo profilo e' quello maggiormente in linea con le esigenze ed i bisogni delle piccole e medie imprese che rappresentano il cuore del nostro tessuto imprenditoriale  "Nella qualita' di delegato per le politiche del credito di Confindustria, ha avuto modo - prosegue Mazzuca - di affrontare in concreto quello che per molte imprese e' diventato uno dei problemi piu' pesanti, al punto dal costituire un vero fardello che rallenta, quando non impedisce, la possibilita' di innovare e effettuare nuovi investimenti ed intraprese. Inoltre, da presidente della Piccola Industria di Confindustria Boccia e' stato promotore di progetti importanti e condivisi in uno con numerose e brillanti iniziative molto apprezzate e dalle ricadute tangibili per la sensibilizzazione alle problematiche affrontate e per la qualita' delle proposte avanzate". "In un momento di grande difficolta' per il Paese - aggiunge il Presidente di Unindustria Calabria - con all'orizzonte flebili segnali di ripresa, l'impegno di un imprenditore come Enzo Boccia puo' essere veramente di grandissimo stimolo ed aiuto per favorire la crescita dimensionale e competitiva delle piccole e medie imprese. Da profondo conoscitore del sistema, potrebbe governare con equilibrio e determinazione il processo di riforma Squinzi-Pesenti che con l'assemblea generale di maggio prossimo conoscera' il suo avvio operativo e non piu' rinviabile. Servira' un impegno straordinario tanto dal punto di vista interno, per quanto attiene alla messa a regime della riforma complessiva del sistema, che da quello della rappresentanza esterna in termini di capacita' di esposizione delle esigenze e dei bisogni delle imprese, di stimolo e pungolo all'azione di governo a tutti i livelli, in uno con la qualita' delle analisi e delle proposte che Confindustria sara' chiamata ad avanzare. Come Consiglio di Presidenza di Unindustria Calabria abbiamo valutato in maniera unanime che Enzo Boccia sara' in grado di interpretare al meglio questo ruolo avendo come guida le tre funzioni principali e distintive di Confindustria: identita', rappresentanza e servizi". "In un contesto caratterizzato - conclude - da indeterminatezze e da pochi punti da poter prendere a riferimento, crediamo sia indispensabile rafforzare in via prioritaria l'identita', ponendo al centro del dibattito e degli interessi generali, la necessita' di tornare a produrre ricchezza endogena puntando al rilancio del sistema delle imprese. Un'ultima considerazione, la provenienza meridionale di Boccia potrebbe servire a rifocalizzare il fatto che le maggiori opportunita' di crescita per il Paese possono venire proprio da questa parte del territorio".