Direttore: Aldo Varano    

MUSEO. Il Direttore Malacrino: «Una entusiasmante avventura per la città, la Calabria, l’Italia intera»

MUSEO. Il Direttore Malacrino: «Una entusiasmante avventura per la città, la Calabria, l’Italia intera»
Domani il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria aprirà nella sua veste rinnovata, alla presenza del Premier Matteo Renzi e del Ministro per i Beni e le attività culturali e il turismo, Dario Franceschini.

Il pomeriggio, invece, alle 15 apertura al pubblico, con ingresso gratuito.

Il MArRC si presenta con 4 livelli di esposizione permanente (il piano terra era stato inaugurato dal Ministro Bray, con il trasferimento dei Bronzi di Riace dal Consiglio Regionale della Calabria, al Museo nel 2013) e circa 200 vetrine, i cui reperti spaziano dal Paleolitico alla tarda età romana.

Il Direttore Carmelo Malacrino, che ha assunto le funzioni il 1 ottobre 2015, ha deciso di arricchire l'offerta del MArRC con, tra gli altri, un grande mosaico con scena di palestra, del II-III secolo a.C., ritrovato sotto Palazzo Guarna, sul lungomare di Reggio Calabria, e rimasto fino ad oggi nei depositi del Museo. 

Con il nuovo allestimento, nella giornata del 1 maggio sarà possibile visitare anche la necropoli ellenistica scoperta con i lavori di costruzione dell'edificio nel 1932, su progetto dell'Architetto Marcello Piacentini.

Saranno infatti i Volontari del Touring Club Italiano che accompagneranno i visitatori in questo spazio ogni domenica dalle 9.30 alle 13.30 nell’ambito del progetto “Aperti per Voi”, che mira a rendere fruibili luoghi d’arte e di cultura in tutta Italia e che in 10 anni di attività ha permesso l’accoglienza di circa 8 milioni di visitatori.

“Siamo orgogliosi di permettere ai cittadini e ai cittadini “temporanei” come sono i turisti, italiani e non, di impossessarsi di questo luogo di storia e di cultura – afferma Franco Iseppi, Presidente del Touring Club Italiano – e con questa collaborazione vogliamo ribadire il nostro ruolo di servitore civile delle istituzioni, una vocazione che appartiene al Touring fin dalla sua fondazione e che oggi è quanto mai importante e necessaria al Paese.”

Anche domenica 1 maggio l'ingresso sarà gratuito perché in coincidenza con l'iniziativa Mibact una #domenicalmuseo, che prevede l'entrata libera in tutte le aree archeologiche e i musei italiani. 

I costi dell'ingresso saranno di 8 euro per l'intero, 5 euro il ridotto. 

Ogni mercoledì, invece, in promo, i biglietti costeranno di meno, 6 euro l'intero e 4 euro il ridotto.  

Reti ferroviarie italiane, invece, ha dedicato un nuovo look alla stazione Lido di Reggio Calabria, arricchita da una cartellonistica efficace per indirizzare i visitatori a Palazzo Piacentini.

Il 30 mattina, in occasione dell’inaugurazione, è previsto il concerto dei musicisti del Conservatorio “Cilea” di Reggio Calabria. 

«È una nuova immagine del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria quella che offriremo dal 30 aprile in poi – dichiara il Direttore Carmelo Malacrino. Un museo che si apre all’area dello Stretto, nel cuore del Mediterraneo, storico crocevia di culture e tradizioni. Al MArRC l’archeologia si tradurrà in curiosità e suggestioni, accompagnando i visitatori nell’affascinante storia dell’antichità calabrese. Con uno sguardo al futuro, ad eventi e mostre di livello internazionale. Un luogo vitale, inclusivo dove tutti i calabresi possano ritrovare le loro radici identitarie.

L’auspicio, oggi, è di dare inizio a una nuova avventura – conclude Malacrino - da vivere insieme per conoscere, raccontare e trasmettere una grande storia».