Direttore: Aldo Varano    

RC. Consuelo Nava sugli incontri per la città (in)differente

RC. Consuelo Nava sugli incontri per la città (in)differente
C.Nava invita il Laboratorio Politico "la scintilla" con il Patto Civico a presentare il documento programmatico per il progetto della Città (in)differente.
 
Il progetto della città (in)differente prosegue con le sue attività ed il suo ascolto, anche domani, gv 26 giugno ore 18 nei locali di HOP, in una riunione che prevede il confronto e la presenza dei promotori di progetti civici e programmi per la città, anche in vista delle amministrative 2014.

La prof.ssa Nava ha chiesto al prof.A.Spadaro ed ai soci del Laboratorio la disponibilità a condividere con altri cittadini la proposta del documento programmatico presentato ufficialmente in conferenza stampa il 25 cm.
C.Nava, invita coloro che vogliono partecipare a questo momento di confronto alla riunione " per il nostro progetto si tratta fin dall'inizio della sua proposta di un invito a desiderare una città differente ed agire per realizzarla insieme, amministratori, cittadini, soggetti ed organizzazioni sociali,  attraverso la partecipazione spontanea ed organizzata. Le operazioni strategiche necessitano anche delle azioni di tutti attraverso l'elaborazione di programmi e metodi di democrazia vera."

Ineffetti  vi e' una città che attende di ritrovare se stessa attraverso sguardi differenti e  luoghi capaci di trasformarsi in veri e propri presidi e spazi di cambiamento. È' la città che dai bisogni deve passare ai desideri e che guarda a spazi, comportamenti servizi, possibilità, paesaggi e comunità incoraggiando a far emergere ogni possibilità virtuosa e coraggiosa di ripresa, sviluppo e prossimità. Continua la prof.ssa "Aspettando la città occorre costruirla attraverso l'immaginario di nuove geografie percorribili, le proporremo al nostro incontro, con l'agenda urbana che contiamo di costruire tutti insieme. Personalmente credo che la risposta civica alla carenza di programmi, responsabilita, chiarezza e unità dei partiti politici locali, debba essere la ricerca di condividere ed unirsi in un'unica proposta per Reggio. Abbiamo percorso questo tempo con il rispetto delle posizioni di tutti, credo che al rischio separazione e nessuna legittimazione dei risultati delle primarie del csx, dobbiamo assumerci la responsabilità di un progetto alternativo alto ed altro. Domani inizia il tempo dei programmi da condividere, e' una richiesta diretta e percepita su cui io per prima mi sento impegnata"