Direttore: Aldo Varano    

REGIONE CALABRIA. Le elezioni slittano al 2015?

REGIONE CALABRIA. Le elezioni slittano al 2015?

Le elezioni regionali che molti immaginano o sperano si possano svolgere in ottobre slitteranno al 2015, cioè alla scadenza naturale prevista per legge? L’ipotesi-indiscrezione la rilancia oggi sul Garantista Riccardo Tripepi, giornalista che conosce molto bene Palazzo Campanella e con buone fonti negli ambienti della politica regionale.

Scrive Tripepi:

… “La seconda questione riguarda l'incertezza che si sta facendo sempre più consistente in ordine alla data delle prossime elezioni. L'impugnativa dello Statuto da parte del governo nazionale e quella successiva, che pare scontata, della legge elettorale potrebbero far perdere molto tempo all'assemblea regionale, specialmente se la linea sarà quella annunciata dal presidente Talarico che ha spiegato come il Consiglio abbia la ferma intenzione di difendere le proprie scelte legislative.

Nei corridoi di palazzo rimbalza in modo sempre più frequente la voce che le elezioni possano svolgersi nel 2015, praticamente alla scadenza naturale della legislatura. Da qui la necessità per Forza Italia di temporeggiare di arrivare alla scelta finale al momento opportuno. Scelta che, con tutta probabilità, farà Berlusconi senza ricorso alle primarie, ma dopo aver ascoltato i territori che sono in fibrillazione da diverso tempo. I nomi in campo sono sempre i soliti (Raffa, Ferro, Mancini e Occhiuto), ma la strategia potrebbe essere diversa a seconda del momento in cui verrà compiuta. Questa incertezza spiega anche la prudenza della coordinatrice regionale Jole Santelli che non si sbilancia, ma che gli ultimi boatos danno per vicina al nome di Ferro”.

Del resto, che l’obiettivo della grandissima parte degli attuali consiglieri regionali e del Presidente Talarico sia sempre stato quello di arrivare fino in fondo usufruendo per il maggiore tempo possibile di stipendi, benefit e vantaggi connessi al ruolo di consigliere è opinione diffusa tra gli osservatori politici calabresi.