Direttore: Aldo Varano    

'NDR. Arresti per discariche: in manette avvocati Giulia Dieni e Giuseppe Putortì

'NDR. Arresti per discariche: in manette avvocati Giulia Dieni e Giuseppe Putortì

Ci sono anche due noti avvocati penalisti reggini, Giulia Dieni e Giuseppe Putortì, tra le persone arrestate stamani dai carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Reggio Calabria per le infiltrazioni della cosca Alampi nel settore della gestione delle discariche.
I due legali sono accusati di associazione mafiosa. Secondo l'accusa, avrebbero portato all'esterno del carcere gli ordini dei boss ai propri affiliati.

Matteo Alampi, definito dagli investigatori "imprenditore 'ndranghetista" è stato arrestato, insieme alla moglie, mentre si trovava in Francia, in Costa Azzurra, dal servizio regionale della polizia giudiziaria di Nizza e dal Ros dei carabinieri, grazie al servizio di cooperazione interpol. Alampi, dopo la scarcerazione, avvenuta nel marzo scorso, al termine di un periodo di detenzione per associazione mafiosa, si era trasferito a Villefranche Sur Mer, per sottrarsi alla notifica della sorveglianza speciale.

La polizia giudiziaria di Nizza e il Ros hanno rintracciato Matteo Alampi, notificandogli il mandato di arresto europeo emesso dalla Procura distrettuale antimafia di Reggio Calabria, per associazione mafiosa e intestazione fittizia di beni.
Alampi e' ritenuto la mente imprenditoriale dell'organizzazione criminale, già capeggiata dal padre Giovanni Alampi, quest'ultimo arrestato nel 2010 nel corso dell'operazione "Il Crimine", che ne aveva delineato il ruolo di capo del "locale" di Trunca, attivo nell'omonima frazione del capoluogo reggino.