Direttore: Aldo Varano    

Presentata documentazione per primarie di Diritti civili (Corbelli, Belcastro, Perri)

Presentata documentazione per primarie di Diritti civili (Corbelli, Belcastro, Perri)
E' stata presentata oggi, nella sede degli uffici regionali preposti, la lista di Diritti Civili per le primarie istituzionali per la scelta del candidato presidente della Regione Calabria. Lo riferisce un comunicato del movimento nel quale si precisa che i candidati sono Franco Corbelli, leader del movimento, l'ex sottosegretario all'Ambiente Elio Belcastro e la giovane laureata cosentina, Antonietta Perri. "Ringrazio i 3.347 cittadini calabresi, elettori ed elettrici - ha detto Corbelli - che hanno sottoscritto la lista Diritti Civili a sostegno della democrazia, della legalita' e del rispetto delle regole. Quella di oggi e' una giornata molto bella e assai importante per la democrazia e per la Calabria, visto che si consente ai cittadini la possibilita' di scegliere il candidato presidente della Regione.
 
Dopo aver, in 20 anni, combattuto e vinto innumerevoli battaglie civili, di giustizia e di solidarieta', abbiamo oggi condotto e portato a compimento un'altra battaglia particolarmente difficile e molto importante. Nonostante il periodo estivo siamo riusciti grazie alla straordinaria mobilitazione di tanti amici, simpatizzanti e sostenitori di Diritti Civili a raccogliere 3.347 firme".
 
"A partire da oggi - ha aggiunto Corbelli - in Calabria si volta pagina. E' l'inizio di una piccola, grande rivoluzione che non e' solo politica, ma e' culturale, civile, sociale. A questo punto le primarie indette dalla Regione si dovranno tenere necessariamente, nel rispetto della legge, il prossimo 21 settembre e di conseguenza salta la data del 12 ottobre che era stata indicata dalla presidente della Regione facente funzioni Antonella Stasi. Abbiamo, nei giorni scorsi, gia' chiesto alle autorita' preposte che le elezioni regionali si svolgano il 9 o il 16 novembre. Mi auguro che adesso, dopo la presentazione oggi della lista Diritti Civili, anche gli altri partiti e le due coalizioni partecipino alle primarie con i loro candidati per consentire ai calabresi di scegliere democraticamente il loro candidato presidente. Con le primarie viene impedito ai capi dei partiti di nominare e imporre il candidato presidente, come invece si sta cercando di fare. Grazie alla coraggiosa battaglia di Diritti Civili saranno adesso i calabresi che sceglieranno il candidato che vogliono come nuovo Governatore della Regione".