Direttore: Aldo Varano    

Pino Gentile al Garantista: “La maggioranza s’è allargata nei fatti”. E al Comune di Cosenza...

Pino Gentile al Garantista: “La maggioranza s’è allargata nei fatti”. E al Comune di Cosenza...

pngn      NOSTRO SERVIZIO - Pino Gentile, in un’ampia intervista al Garantista della

Calabria firmata da Camillo Giuliani, spiega e racconta il senso di quanto è accaduto nella prima seduta del Consiglio regionale della Calabria: «Il dato politico di martedì è uno solo: noi e il Pd siamo sulla via della collaborazione sui problemi veri della Calabria, che entrambi avevamo inserito nei nostri programmi».

Cosa significhi in termini politici Gentile lo precisa con nettezza:

«La maggioranza si è allargata nei fatti, mentre l'opposizione si è divisa in tre. Credo che dentro Fi sia il momento di analizzare gli errori commessi in passato e di recente. Hanno scelto la politica dei dispetti, sbagliando: la politica è riflessione, adattamento a volte. Si fa per creare consensi, non per alimentare divisioni».

Il nuovo vice presidente del Consiglio nega che lui e quanti hanno saldato l’accordo in passato abbiano sostenuto Callipo alle primarie anche se riconosce che una parte del Ncd (quella di Scopelliti?) aveva fatto, quando ci furono le primarie, quella scelta:

«Lo hanno fatto tanti (votare Callipo alle primarie contro Oliverio, ndr) che oggi non sono nemmeno più nel partito, io comunque non mi sono mosso in questo senso perché ritengo velleitario e sbagliato pensare di poter condizionare un altro partito dall'esterno.

Con Oliverio c'è convergenza su temi come il lavoro, i tagli e ai compensi dei dirigenti, la riorganizzazione dei tanti enti regionali dove si annidano gli sprechi».

E sulla Sanità? Chiede Giuliani: «Siamo d'accordo anche in quel caso. Dobbiamo chiudere una ferita aperta: ora che i tagli di questi anni hanno rimesso i conti a posto c'è bisogno di un grande impegno per far fronte alla domanda dei cittadini che soffrono e ridurre l'emigrazione sanitaria. Il settore va riorganizzato, nel pubblico come nel privato. Auspico che la fase del commissariamento si concluda presto e che la politica lavori per offrire soluzioni alla società civile».

Infine, una domanda strategica per capire i possibili futuri assetti del potere calabrese su un terreno decisivo come quello della conquista del Comune di Cosenza. Correrete assieme, incalza il giornalista, «È presto per dirlo. Ne parleremo e vedremo se dar vita ufficialmente a un accordo simile», che è, come direbbe Gentile “nei fatti” una risposta affermativa.