Direttore: Aldo Varano    

LA NOTA. La giunta, le deleghe. Oliverio: ci saranno autentiche novità

LA NOTA. La giunta, le deleghe. Oliverio: ci saranno autentiche novità

La nuova giunta Oliverio    di RICCARDO TRIPEPI

- Riprende il cammino del governo regionale dopo il lungo stop imposto dall’esplodere di “Rimborsopoli” e l’azzeramento del vecchio esecutivo. Esaurito il periodo di vacatio legis dalla pubblicazione della legge di riforma dello Statuto, la nuova giunta di Mario Oliverio è entrata pienamente nell’esercizio delle proprie funzioni e ha anche approvato il primo atto: il piano anticorruzione già approntato in precedenza.

Il presidente Oliverio che, come noto, ha scelto tutti assessori esterni segnando un punto di assoluta novità rispetto alla storia del regionalismo calabrese, ieri ha proceduto ad ufficializzare anche le deleghe per ciascuno. Nessuno novità particolare, rispetto a ciò che era stato annunciato, compreso l’enorme numero di deleghe che Mario Oliverio ha deciso di tenere per sé, comprese quelle relativa alla Programmazione comunitaria, al Turismo e alla Cultura.

A tal proposito, e forse per cercare una qualche forma di bilanciamento, il governatore ieri ha specificato nuove modalità di gestione «La squadra  - ha detto Oliverio - non si esaurisce con i 'magnifici sette'. Abbiamo in mente delle autentiche novità. In ambiti come la Cultura e il Turismo, che non possono essere disgiunti, daremo vita a gruppi di lavoro ai quali chiameremo a concorrere intellettuali calabresi di primo piano. In questo senso stiamo lavorando ai necessari contatti».

Le funzioni trattenute da Oliverio verranno svolte in sinergia con il vicepresidente Antonio Viscomi che ha avuto assegnate le Politiche del personale, innovazione burocratica e semplificazione amministrativa; Bilancio e programmazione economica e finanziaria. All'assessore Carmela Barbalace è andata la delega allo Sviluppo economico e promozione delle attività produttive. Federica Roccisano l'incarico di assessore alla Scuola, lavoro, welfare e politiche giovanili. Assessore alle infrastrutture è Roberto Musmanno. All'assessore Antonella Rizzo è stato attribuito l'incarico della Tutela dell'ambiente. A Franco Rossi è assessore alla Pianificazione territoriale ed urbanistica mentre Francesco Russo si occuperà del Sistema della logistica, sistema portuale regionale e "sistema Gioia Tauro".

Durante la prima riunione di ieri, la giunta ha approvato il Piano anticorruzione che in precedenza era stato consegnato al presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone. «A questa prima decisione - ha aggiunto Oliverio – seguirà una riorganizzazione dei settori e degli uffici della Regione che sarà la base sulla quale si procederà all'erogazione delle diverse responsabilità degli uffici dell'ente. La rotazione è da intendersi come valorizzazione delle diverse risorse umane, delle competenze e delle esperienze di cui la Regione dispone. Valutare le esperienze lavorative è un fatto di arricchimento e non di penalizzazione».