Direttore: Aldo Varano    

Il Blasco, Vasco e i Garantisti. GRIPPO

Il Blasco, Vasco e i Garantisti. GRIPPO

Orchestra Casadei 1928      di ANTONELLA GRIPPO - Raoul Casadei vanta il rango di sommo interprete delle cose di Emilia- Romagna. L'Orchestra Spettacolo aveva vaticinato, in tempi altamente sospetti, le disgrazie del PD. Ne è inconfutabile testimonianza la sua Opera Omnia da Ciao Mare, storia di un abbandono, quello del Richetti Deprimariato alla Mazurka di Periferia, meglio nota come giro rovescio di Bonacciini. I due, indagati per peculato, avrebbero approfittato, saccheggiando risorse pubbliche, di un'offerta di pedalini al Conad: cinque paia, 10 euro. Di più .La tentazione, non resistita, di acquistare tre vaschette di Pollo Amadori al costo di una , si sarebbe rivelata nodale ai fini dell'inchiesta. Come se non bastasse , la coppia di sfigati di Casalpusterlengo si è beccata anche una denuncia dal Fan Club della maxi tangente Enimont, per sputtanamento minimalista delle gesta epiche di Tangentopoli. Del resto,Vasco, non nel senso di Errani ma in quello di Rossi, si era già incaricato di preconizzare i fatti   vergando. E' colpa di Alfredo, dedicata ad un prozio di Bersani, scarso al tressette e sprovvisto del necessario carisma per dirigere la locale sezione del P.C.I.

Tanto è vero che la si affidò a Lucio Dalla il quale, dopo tre mesi di reggenza, scrisse "Disperato Erotico Stomp", riferendosi ad una singolare capacità degli iscritti. Quella di perdersi nel centro di Bologna,"dove non si perde neanche un bambino" e di pensare "a delusioni, grandi imprese, a una tailandese " senza combinare alcunché. Di qui l'epopea di Matteo Renzi, Primus inter Pares, Matteo Richetti e Stefano Bonaccini, i quali, in concorso con Pace-Panzeri-Pilat oggi firmano il pezzo. Tu sei lei, a proposito delle coincidenti identità Pd- Forza Italia , la cui esecuzione spetta a Ligabue. Un vero inedito per un partito che , tradizionalmente, ha concesso alle Procure, in comodato d'uso, la titolarità dell'opposizione a Silvio Berlusconi. La cosa , in perfetta consonanza con la spiccata vocazione di   Botteghe Oscure, negli anni'70, a redigere liste di proscrizione dei compagni non ortodossi a beneficio delle Questure perché li arrestassero.

Non è un mistero che Victor Hugo pensò il romanzo più bello di tutti i tempi, Les Miserables, solo per suggerire al PCI, in modalità postuma, un archetipo del rigore manettaro: Javert, l'ispettore Javert. Memore di cotanto background, Vasco, non nel senso di Rossi ma in quello di Errani, condannato in appello per falso ideologico, ha mollato in ossequio alla bulimia sanguinaria della cosiddetta base. Una goduria per gli amanti dell'iconografia patibolare. E' pur vero che, nella fattispecie, siamo al cospetto di una sentenza di secondo grado. I guai, come diceva Eduardo, tendono a proliferare. E, tuttavia, al Largo del Nazareno qualcosa si muove. L'inversione di rotta siglata, qualche giorno fa, dalla dichiarazione di Matteo Renzi: "I candidati non li scelgono i PM ", lascerebbe presagire una rimodulazione del verbo garantista. Se non fosse che il Nostro, essendo il frutto di una relazione falegnamica tra Mastro Geppetto, un punteruolo, un punzone ed una spatola , non rifulge per attendibilità.

Certo, l'orfananza di certa sinistra dalle grandi narrazioni del Novecento è poca cosa rispetto a quella dai Pubblici Ministeri   cui si è improvvidamente subappaltato, da tempo, il sentire antagonista. Ed ora che si fa? Si gioca in proprio, interrompendo la dislocazione della politica fuori dal suo raggio di spettanza? Risulta verosimile ritenere interdetta la migrazione del potere politico nella direzione di Poteri Altri? Allo stato, l'orizzonte appare nebuloso. Sicuramente il terremotuccio dell'Emilia, di modesta magnitudo, per il vero, non mancherà di sortire effetti i più disparati in Calabria, stante la prossimità elettorale.

Per capirci: i consiglieri regionali del Pd uscenti ma non usciti, oggetto d'attenzione giudiziaria, che destino dovranno esperire? Saranno scarificati, in nome di una pretesa bonifica disinnescante l'ennesima entrata in scena dell'attore giudiziario o reclutati, in virtù del fiotto d'orgoglio del capo   che dice di non farsi dettare la linea dagli inquirenti? Sanatoria o catarsi? Tana, liberi tutti o castigo al grido di Posalaquaglia! Eccezion fatta per l'Ncd a cui, per ovvi motivi, tutt'alpiù si può intimare   Posa la Quaglia (Riello). C'è, poi, la mistica del ricambio generazionale ma questa è un'altra storia. Da indiscrezioni di stampa, intanto, si apprende che le liste di Partito saranno accessibili solo a Carmelitane Scalze e Cuori Immacolati di Maria Rifugio delle anime, incontrati   da   Oliverio a Paravati . Prevista anche la discesa in campo di Francescani con pezze al Culo e   Cappuccini di Monasterace. Non rimovibile il veto   su San Procopio, amico di De Michelis e sospettato di contrabbando di sangue liquefatto, in concorso con San Gennaro e Pietro Nenni. I soliti socialisti.