Direttore: Aldo Varano    

Giusy V: volevano facessi politica a Reggio, ma ormai vivo a Milano. ARITO

Giusy V: volevano facessi politica a Reggio, ma ormai vivo a Milano. ARITO

vrsc       di AURELIA ARITO - Giusy Versace per la prima volta rivela che le è stato chiesto di entrare in politica. È accaduto a Reggio ma la Versace non ha svelato nessun particolare sulla vicenda. Parlando con un giornalista di un settimanale milanese, ha precisato: "Entrare in politica? La richiesta è arrivata proprio da Reggio Calabria, la mia città. Ma per fare il consigliere comunale dovrei vivere in Calabria. E non è fattibile. La mia vita, ormai, è a Milano".

Insomma, una vera e propria confessione ufficiale anche se Giusy non dice nulla su chi e con quale prospettiva ha pensato a lei come possibile donna in politica. Ma Giusy ha una cosa più importante da fare: tirare la volata a tutti quelli che si trovano nelle sue condizioni perché possano vivere una vita libera senza essere circondati dal pregiudizio e in una società che smette di costruire ostacoli a chi non si trova in condizioni ottimali. Per far questo, sembra suggerire la famosa reggina che ha lanciato a se stessa ed agli altri sfide considerate impossibili, vincendole tutte, devo vivere da un’altra parte.

La Versace ha anche ripreso, più che col piglio della polemica con la spinta di chi chiede che il problema venga risolto, Matteo Renzi: "Il premier ha parlato delle Olimpiadi, ma vorrei che si ricordasse che il Paese che ospita questa manifestazione, dopo due settimane deve celebrare le Paralimpiadi e non credo che oggi Roma sia pronta con le strutture adeguate". Come dire: se ci credete veramente al sogno olimpionico iniziate a sgobbare da subito.

Le considerazioni dell’atleta paralimpica e vincitrice di "Ballando con le stelle", sono state rilasciata a Chi, il settimanale in edicola mercoledì 24 dicembre.

La Versace ha risposto anche a una domanda sulla vicenda di Oscar Pistorius, l'atleta paralimpico più famoso al mondo, che è stato condannato per aver ucciso donna con cui viveva. "Oscar ha un merito: ha acceso la luce sul nostro "mondo", poi però, in un colpo, l'ha spenta per sempre su se stesso".